Il Camerun, stato dell'Africa equatoriale, è una delle nazioni che racchiude al suo interno tutte le tradizioni africane. In Camerun è possibile trovare antiche tribù, culture e paesaggi differenti.

Il Camerun è il cuore pulsante dell'Africa, un pazzesco e afoso mosaico di vulcani attivi, spiagge di sabbia bianca, fitta foresta pluviale e stupendi paesaggi riarsi dal sole e interrotti dalle bizzarre formazioni rocciose del Sahel. E' un grande puzzle etnico e linguistico,non manca nessuno degli elementi tipici di questo affascinante continente: a quanto pare tutti portano qualcosa sul capo, la vita quotidiana è scandita dalla musica makossa, le strade sono pervase dal profumo dei plantani arrostiti.


La grande varietà di tribù indigene e la biodiversità naturale fanno del Camerun uno dei Paesi più significativi di tutto il continente nero. Un territorio abitato fin dal Neolitico, dove le grandi foreste dell'Africa centrale arrivano a lambire l'Oceano, e che ha osservato, indifferente, il succedersi nei secoli del colonialismo portoghese, tedesco, francese e infine britannico. Effimere ingerenze straniere  non hanno intaccato o modificato i tempi, i ritmi e le tradizioni ancestrali dei Pigmei, ancora padroni delle foreste del sud-est, dei Bantu e delle loro città fortificate sui monti Mandara, e dell'infinita pletora di etnie e tribù che ancora oggi abitano questo paese.

Using Format